Branding, Marketing

Il confronto fa crescere gli affari

Avete mai confrontato la vostra comunicazione con quella dei vostri competitors (concorrenti)?

Magari adesso sei tra quelli che sta pensando “gli altri non mi interessano, io vado per la mia strada!”

“Il cane che corre da solo pensa di essere il più veloce” [cit.] ecco perché se non ci si confronta non si misura la forza qualitativa e quantitativa della propria attività. Non farlo potrebbe farci avere delle spiacevoli sorprese, o magari chissà, piacevoli, ma in stile roulette russa.
Poi se vi piacciono le sorprese fatevi fare dei regali, ma non scherziamo con il business!

il cane che corre da solo pensa di essere il più veloce

Non crediamo che ti interessi scoprire se la tua comunicazione funziona correttamente solo con l’arrivo del bilancio di fine anno, forse sapere se la strada per lo sviluppo della tua attività è quella giusta ti aiuterebbe a mirare meglio i tuoi investimenti di tempo (del tutto NON sottovalutabile) e di denaro (men che meno)!

Ecco perché un confronto costante (benchmarketing) con i tuoi diretti concorrenti, ma anche con chi va meglio di te è, non solo utile, ma alla base di una strategia di economia e marketing volta al raggiungimento dei propri obiettivi, da qui la nostra affermazione, che confrontarsi permettere la crescita degli affari.

Siamo certi che, come imprenditori, siate fieri ed orgogliosi delle vostre iniziative per la diffusione del vostro prodotto o servizio, con tutto quello che ci avete lavorato e con tutti i soldi che ci avete investito non può che essere così, giusto?

Abbiamo un problema però: essere fieri del proprio lavoro non significa che non debba essere soggetto a valutazioni. Ti pare?

Se vogliamo valutare veramente l’efficacia e gli effetti delle nostre azioni di marketing dobbiamo necessariamente metterle a confronto con quelle nei nostri più vicini competitor. Più vicini e sullo stesso piano! Se siete un negozio di abbigliamento, vi mettereste a confronto direttamente con Giorgio Armani?

confronto competitor essere testardi

Questo non significa che il leader di mercato del nostro settore non debba essere considerato, anzi un’osservazione costante, un’analisi delle sue azioni non può far altro che insegnarci molto, ma il confronto di routine va fatto con chi ci è più vicino, con chi “ci dà fastidio”, colui con il quale il nostro potenziale cliente si trova a dover scegliere.

È molto frequente che le piccole imprese non si preoccupino della valutazione dei propri concorrenti (competitors), si tratta di una forma mentis: o ti viene quasi spontaneo o neppure te ne preoccupi.

Diamo atto a tutti che spesso nelle piccole e medie imprese non c’è il tempo materiale per dedicarsi ad un’attività che, almeno nel medio periodo, non darà nessun risultato o, che comunque lo darà, solo sulla base di un percorso basato su una strategia da seguire. Infatti, laddove non esiste una strategia di marketing non esiste un termine di comprovato confronto delle proprie performance volte al miglioramento del risultato.

mancanza di tempo

Oramai pensiamo sia chiaro quanto la valutazione corretta dei propri concorrenti diretti sia di fondamentale importanza per queste 4 importanti ragioni:

  1. Differenziarti dal loro modo di proporsi: il tono di voce usato nella tua comunicazione deve essere tuo, identificabile e chiaro, che non dia adito a dubbi sulla sua identità;
  2. Aiuta a migliorare te stesso: il confronto è una forte molla verso il cambiamento e il miglioramento;
  3. Auto motivazione: compiere azioni di confronto costruttivo sono volte al miglioramento, ed esso è una forte spinta motivazionale per il raggiungimento dei nostri obiettivi aziendali;
  4. Chiarire i propri obiettivi: è bene sapere dove si vuole arrivare prima di arrivare a destinazione, avendo chiare le nostre forze e le nostre debolezze.
download analisi competitors

Finita la teoria passiamo alla pratica, che ne dici?

Fare una valutazione dei propri competitors e un successivo lavoro sistematico di confronto (benchmarketing) non è affatto semplice, ma i risultati ti daranno dati interessanti sui quali ragionare e fare le tue valutazioni fornendoti degli spunti strategici da considerare.

In questa risorsa gratuita troverai uno schema da compilare su 3 reali competitor, dove ti chiederemo che tipo di attività svolgono in termini di marketing, in più ti sottoponiamo delle domande che sono un importante spunto per trarre delle considerazioni di cui fare tesoro per il tuo sviluppo strategico.

Dedica del tempo alla tua attività, è l’unico modo per farla crescere e garantirti la consapevolezza dei tuoi obiettivi.

Buon Lavoro!

© Immagine Associati 2020 Privacy Policy e Cookies Policy